Degustazioni, vendite speciali, scuole di cucina e incontri: il Baccanale di CLAI ha sempre più gusto

Nov 14, 2023
Degustazioni, vendite speciali, scuole di cucina e incontri: il Baccanale di CLAI ha sempre più gusto

Numerose e varie le iniziative messe in campo dalla Cooperativa assieme alle Macellerie del Contadino in vista dell’appuntamento che coinvolgerà tutta Imola dal 21 ottobre al 12 novembre. “Mediterraneo” è il tema dell’edizione di quest’anno

 
Il presidente CLAI Bettini: “La vicinanza alla comunità è uno dei nostri valori principali. Sosteniamo quindi con entusiasmo questa tradizionale rassegna enogastronomica del territorio per contribuire a renderla ancora più coinvolgente e ricca di gusto

 Imola, ottobre 2023 – Come avviene da oltre trent’anni, anche questo autunno imolese sarà vivacizzato dalla presenza del Baccanale, l’imperdibile rassegna enogastronomica e culturale organizzata dal Comune di Imola e sostenuta fin dalle prime edizioni da CLAI.

L’edizione 2023 si terrà dal 21 ottobre al 12 novembre e, come al solito, ci sarà un filo rosso che permetterà di declinare poi in modo personale e fantasioso le diverse iniziative messe in campo per l’occasione: quest’anno il tema principale è “Mediterraneo”. Una scelta particolarmente indovinata per un’azienda come CLAI, che ogni giorno crea prodotti di qualità e gusto strettamente legati alla tradizione gastronomica nazionale.

«Il Baccanale è la festa enogastronomica del territorio imolese per eccellenza – sottolinea Giovanni Bettini, presidente CLAI –. Un appuntamento che da decenni crea numerose occasioni di gusto e incontro per migliaia di persone. E CLAI, che fa della vicinanza alla sua comunità di appartenenza uno dei suoi valori principali, non può che sostenere con entusiasmo questo grande evento per contribuire a renderlo ogni anno ancora più ricco di interesse. Il programma che abbiamo pensato per questa edizione legata al tema “Mediterraneo” è davvero vario: degustazioni, visite agli stabilimenti, presentazioni letterarie, giochi, scuole di cucina… Sono stati organizzati momenti molto diversi tra loro per poter stimolare la curiosità del maggior numero di persone. “Coinvolgere” e “condividere” sono infatti due delle parole chiave all’origine di ogni nostra iniziativa. A valorizzare appieno questo programma sarà anche il supporto fondamentale delle nostre Macellerie del Contadino, sempre pronte a fornire sul territorio il loro contributo indispensabile di impegno, passione e gusto».

E in effetti, come anticipato dalle parole del presidente Bettini, è davvero intrigante anche quest’anno il programma messo in campo da CLAI e dalle Macellerie del Contadino in vista del Baccanale. 

Si parte il 28 ottobre alle ore 10.00 con l’incontro La Passita di Romagna: “tra terra e mare”, che si terrà nella Sala Polivalente di Villa La Babina a Sasso Morelli. Saranno presenti il direttore della Cooperativa Pietro D’Angeli e il responsabile Salumificio CLAI Rudy Magnani assieme a Gabriele Gardini della Ricerca & Sviluppo CLAI, che racconteranno la storia della Salsiccia Passita di Romagna. Seguiranno, una visita guidata al Salumificio e la “Colazione in Villa”, il momento dedicato al pranzo e alla convivialità. L’ultimo appuntamento della giornata prevede una visita guidata nello splendido Parco storico e nella Villa. Il costo è di 35 euro a persona ed è riservato ad un massimo di 30 partecipanti. 

Il 4 novembre segnerà il ritorno di un appuntamento ormai tradizionale, quello della “Conversazione in Villa”. Verrà presentato in questa occasione il saggio Villa Ginnasi a Ponte Santo di Imola – Pagine di vita e di storia imolesi  (Edizioni CARS-Imola). L’autore è Giampaolo Nildi, che racconterà un’Imola segreta, rappresentata dalle ville e dai loro parchi storici che punteggiano diffusamente il territorio. Una descrizione che si intreccia con la storia delle persone e delle famiglie che ne sono state proprietarie, famiglie nobili o borghesi che della città scriveranno la storia.

La terza iniziativa si terrà il 5 novembre presso la Macelleria del Contadino di vicolo Inferno. Si tratta di una serie di “Giochi sensoriali” a tema ovviamente gastronomico e legati al Mediterraneo. Sarà inoltre prevista una giornata di vendita straordinaria di prodotti CLAI con tante occasioni valide solo per questa giornata e altre con un orizzonte temporale più lungo come ad esempio i tre box ricchi di prodotti a prezzi scontati legati al tema del Baccanale e pensati per valorizzare antipasti, aperitivi, primi e secondi piatti. 

Si proseguirà con l’ormai tradizionale “Scuola di Cucina”, che quest’anno si chiamerà “Carni e salumi nella tradizione mediterranea” e si terrà nelle giornate del 10, 11 e 12 novembre, sempre presso Villa La Babina. I partecipanti verranno coinvolti nella preparazione e realizzazione di ricette abbinate al tema del Baccanale. Ovviamente, le preparazioni eseguite potranno poi essere portate via con sé. Il costo in questo caso è pari a 25 euro a persona. 

Si chiude alla grande con il “Banco d’assaggio dei vini e dei prodotti agroalimentari dell’Imolese e Olimola”, il momento di degustazione che si terrà all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari in due momenti diversi: venerdì 10 novembre, dalle ore 18.00 alle 23.00, e domenica 12, dalle ore 16.00 alle ore 22.00. Un format riuscito che già lo scorso anno ha ottenuto un ottimo riscontro. L’ingresso avrà un costo di 15 euro che consentirà di avere a disposizione sette coupon (sei per il vino e uno per i prodotti alimentari) con i quali si potranno effettuare gli assaggi. Nel salone della degustazione sarà poi possibile acquistare ulteriori coupon.

Per informazioni e iscrizioni, sia per quest’ultima iniziativa che per le altre, è possibile scrivere a segreteria@clai.it o recarsi direttamente in un punto vendita delle Macellerie del Contadino.

Altri articoli